Menu principale

Documenti


Consulenza sui Sistemi di Gestione Qualità

Il nostro metodo si basa su un approccio diretto, concreto e funzionale per l'attività. La norma internazionale ISO 9001:2008 costituisce la norma di riferimento per la certificazione dei Sistemi di Gestione per la Qualità e consente alle aziende e alle organizzazioni di dimostrare la propria capacità di fornire prodotti e servizi conformi ai requisiti contrattuali e/o obbligatori applicabili attraverso il sistema di gestione impostato secondo un modello per processi in cui si evidenzia la centralità del Cliente e l'attenzione al miglioramento continuo.
La certificazione è di carattere volontario. Nessuno ci obbliga a certificarsi. Ma man mano che il tempo passa vediamo che per accedere a certi comparti o lavori (appalti pubblici, mercato internazionale) diventa un pre requisito.

IL SERVIZIO

  • "Check up" gratuito - Analisi iniziale al fine di verificare gli scopi della certificazione, con confronto delle prassi gestionali ed operative attuate;
  • Fromulazione della nostra Offerta e accettazione del progetto;
  • Progettazione e Sviluppo del sistema di gestione per la Qualità;
  • Redazione del manuale qualità, delle procedure, delle istruzioni di lavoro e della modulistica.
  • Assistenza all'utilizzo della documentazione e delle procedure.
    Conduzione degli audit interni.
  • Assistenza durante la certificazione.

La qualità è il "GRADO IN CUI UN INSIEME DI CARATTERISTICHE INTRINSECHE SODDISFA I REQUISITI". Qualità significa soddisfare le aspettative del cliente e i vincoli di legge applicabili al prodotto/servizio. Esistono due tipologie di certificazione della qualità: la certificazione di prodotto, ove un ente terzo certifica che l'azienda produce ed assicura la propria produzione rispetto a specifiche tecniche; la certificazione dell'organizzazione, ove un ente terzo certifica gli standard comportamentali dell'organizzazione.

 

VANTAGGI

  • accedere a nuovi mercati ove è prevista la certificazione 
  • soddisfare i prerequisiti di gare d'appalto 
  • valorizzare la propria immagine aziendale
  • garantire l'efficacia dei propri processi 
  • ridurre o eliminare i controlli interni e quelli da parte dei clienti accedere ai finanziamenti o al credito agevolato

  

Definizioni - (Da Wikipedia, l'enciclopedia libera): Qualità - Ente Nazionale Italiano di Unificazione - Comitato Europeo di Normazione - ISO - Piano di qualità - ISO 19011 - Sistemi di gestione - Auditing - Internal auditing - Sistema di Controllo Interno - Qualità totale - Principio di Pareto - Carta di controllo - Lista di standard ISO -

 

 

 

La norma ISO 9000 del 2008 (Fondamenti e Terminologia) "Qualità: Capacità di un insieme di caratteristiche inerenti ad un prodotto, sistema, o processo di ottemperare a requisiti di clienti e di altre parti interessate." ISO 9000 identifica una serie di norme e linee guida sviluppate dall' ISO , che propongono un sistema di gestione per la qualità, pensato per monitorare i processi aziendali affinchè siano indirizzati al miglioramento della efficacia e dell'efficienza della organizzazione oltre che alla soddisfazione del cliente.

Le ISO 9000 attualmente (dall'anno 2000 in avanti) sono suddivise in:

  • ISO 9000 che descrive le terminologia e i principi essenziali dei sistemi di gestione qualità e della loro organizzazione;
  • ISO 9001 per la definizione dei requisiti dei sistemi qualità;
  • ISO 9004 che è una linea guida per il miglioramento delle prestazioni delle organizzazioni.

In precedenza (periodo dal 1994 al 2000 ) esistevano anche le norme ISO 9002 e 9003 e l'organizzazione poteva scegliere con quale norma certificarsi. Le tre norme ISO 9001/2/3 consentivano, prima del 2000 di certificare solo alcuni settori dell'azienda. Queste norme, che non sono più in vigore dal dicembre del 2000 , sono state sostituite dalla ISO 9001:2000 che prevede un approccio globale e completo di certificazione per cui non è possibile escludere alcuni settori o processi ed ancora dalla ISO 9001:2008 revisione alquanto formale della predetta norma . L'unica norma della famiglia ISO 9000 per cui una azienda può essere certificata è quindi la ISO 9001; le altre sono solo guide utili, ma facoltative, per favorire la corretta applicazione ed interpretazione dei principi del sistema qualità. La ISO 9000 individua il "lessico" per la 9001 e la 9004. La sua ultima revisione (emissione dalla ISO e adozione dalla UNI) risale al 2005; in questa ultima edizione si è volutamente utilizzato un linguaggio meno aziendale, per permettere l'applicazione della ISO 9001 anche ad altri ambiti (amministrazioni, università, società di servizi, ecc. ecc.). La ISO 9004 è particolarmente utile perché permette di individuare spunti per il miglioramento delle esigenze espresse nella ISO 9001.

La norma del 2000 veniva anche impropriamente nominata Vision 2000 . Tale termine non è il nome di una norma, ma è un nome generico che vorrebbe identificare una serie di attività (formazione, documentazione eccetera) che riguardano la nuova famiglia di norme sulla qualità nata nel 2000. Vision 2000 non è quindi una norma di qualità.

Il nome completo della norma recepita in Italia è UNI EN ISO 9001:2000  oggi UNI EN ISO 9001:2008 in quanto la norma ISO è armonizzata, pubblicata e diffusa dall' Ente Nazionale Italiano di Unificazione e dal Comitato Europeo di Normazione in Europa .

Le norme ISO 9000 sono universali e la loro applicabilità prescinde dalla dimensione o dal settore dell' azienda . Esse definiscono principi generici che l'azienda deve seguire ma non il modo in cui deve produrre determinati prodotti: per questo non sono applicabili ai prodotti ma solo all'azienda che li produce. Secondo questa ottica, la ISO 9001 garantisce il controllo del processo produttivo e la sua efficacia , ma non la sua efficienza .

Attualmente le ISO 9000 sono usate in industria come modello di riferimento per la qualificazione e selezione dei fornitori e nei contratti tra fornitori e clienti. In particolare, nel caso dei fornitori, è molto utile fare riferimento alla ISO 10005 che individua le linee guida per la definizione del piano di qualità , utile strumento che ogni fornitore dovrebbe adottare per dimostrare come intende garantire le clausole contrattuali nei confronti del cliente. Il piano di qualità infatti può essere considerato un sottoinsieme del sistema qualità di una azienda che, pur non avendo la certificazione ISO 9001, intende esplicitare nei confronti del cliente le regole di comportamento del proprio sistema. Dal punto di vista della azienda cliente, in sostanza, pretendere il piano di qualità in riferimento al contratto è il primo passo logico necessario per capire come il fornitore gestisce il contratto.

In Italia e in Europa, si sta diffondendo notevolmente, con incrementi annui considerevoli. Per alcuni settori, ed in relazione ai concorsi pubblici (appalti e bandi), la ISO 9001 è obbligatoria.

La ISO 19011 descrive le Linee guida per gli audit di sistemi di gestione ambientali, della qualità', della sicurezza delle informazioni . È una norma che unifica le regole da seguire nelle verifiche ispettive, o audit , sui sistemi di gestione ed è stata approntata a livello internazionale dall' ISO ( International Standard Organization ) nel 2002 , e tradotta poi in italiano come UNI EN ISO 19011:2003.

La norma intende dare delle linee guida sui principi dell'attività di audit (solo per quanto concerne la certificazione ISO 9000), sulla gestione dei programmi di audit, sulla conduzione dell'audit del sistema di gestione per la qualità e del sistema di gestione ambientale come pure sulla competenza degli auditor di tali sistemi di gestione. Essa è destinata ad una estesa gamma di potenziali utilizzatori, che comprendono: gli auditor, le organizzazioni che attuano sistemi di gestione per la qualità e/o di gestione ambientale o che che operano nella certificazione o nella formazione ed addestramento degli auditor, nella certificazione di sistemi di gestione, nell'accreditamento o nella normazione nel campo della valutazione della conformità.

L' UNI è l' Ente Nazionale Italiano di Unificazione . È un' associazione privata senza scopo di lucro che svolge attività normativa in tutti i settori industriali , commerciali e del terziario ad esclusione di quello elettrico ed elettrotecnico di competenza del Comitato Elettrotecnico Italiano (CEI).

L'UNI partecipa, in rappresentanza dell' Italia , all'attività normativa degli organismi internazionali di normazione: Organizzazione Internazionale per le Standardizzazioni (ISO) e Comitato Europeo di Normazione (CEN).

L'UNI fu costituito nel 1921 con la sigla "UNIM", a fronte di esigenze di standardizzazione dell'industria meccanica di allora, ma già nel 1928 la Confindustria ne promosse l'estensione a tutti i settori industriali diventando l'attuale UNI. I compiti principali dell'UNI sono:

  • Elaborare nuove norme in collaborazione con tutte le parti interessate
  • Rappresentare l'Italia nelle attività di normazione a livello mondiale (ISO) ed europeo (CEN) allo scopo di promuovere l'armonizzazione delle norme
  • Pubblicare e diffondere le norme tecniche ed i prodotti editoriali ad esse correlati

La ISO è un organismo internazionale per la definizione degli standard , composto da rappresentanze di organi nazionali, che produce standard industriali e commerciali a livello mondiale.

È conosciuto con nomi diversi a seconda delle differenti lingue delle nazioni in cui opera: in Italia è chiamato Organizzazione Internazionale per le Standardizzazioni , mentre il nome inglese, più diffuso, è International Organization for Standardization . Nessuno di questi nomi è un acronimo.

Anche se l'ISO si autodefinisce come organizzazione non governativa , la sua capacità di stabilire standard che diventano leggi, attraverso accordi e trattati la rende molto più potente di molte ONG , e in pratica agisce come consorzio con forti legami con i governi. I partecipanti comprendono un organismo di standardizzazione per ogni paese membro e per le principali corporazioni.

L'ISO coopera strettamente con la Commissione Elettrotecnica Internazionale (IEC), che è responsabile per la standardizzazione degli equipaggiamenti elettrici.

In genere le norme ISO vengono recepite, armonizzate e diffuse in Italia dall'ente italiano UNI che partecipa, in rappresentanza dell'Italia, all'attività normativa ISO.

L'organizzazione viene normalmente chiamata ISO. Il termine ISO non è un acronimo , anche se assomiglia al nome inglese della associazione, "International Organization for Standardization", comunemente chiamata anche "International Standard Organization. Il termine deriva dal greco isos , che significa uguale . Se fosse un acronimo sarebbe OIS in italiano , IOS in inglese e OIN in francese , quindi i suoi fondatori scelsero ISO come abbreviazione universale.

 


  • Ricerca


  • Area utenti
  


CSS Valido! Valid HTML 4.01 Transitional